Blog

L’importanza della cybersecurity

Cybersecurity e attacchi informatici

Gli strumenti con cui impariamo, lavoriamo e facciamo shopping sono in continuo mutamento e sempre più digitali. Questa rivoluzione porta con sé innegabili vantaggi ma nasconde alcuni pericoli. Questi pericoli si chiamano attacchi informatici.
Minacciano la sicurezza dei dati anagrafici e sanitari, ma anche i dati delle carte di credito e la proprietà intellettuale non sono al riparo.

Gli attacchi informatici sono quindi un problema trasversale che coinvolge aziende e privati.

Un problema che riguarda soprattutto le PMI

 

grafico cisco cybersecurity

La maggior parte delle imprese impiega circa 6 mesi ad accorgersi dell’attacco, e più tempo trascorre e più aumentano i costi di risanamento. A questa spesa, oltre al danno di immagine, si sommano i rimborsi verso i clienti e le eventuali spese legali.

Ma come avvengono esattamente questi attacchi?

Stando a Verizon, il 22% delle violazioni dei dati avviene a causa di phishing, un altro 17% coinvolge malware.

Phishing

A tutti quanti sarà capitato di ricevere una email che premia con il nuovo Iphone, oppure una che con tono allarmante ci informa che l’home banking verrà bloccato. Il phishing è proprio questo, un malintenzionato che fingendosi un’azienda o ente conosciuto tenta di estorcere informazioni sensibili al malcapitato.

Malware

I malware invece, consistono in software progettato per causare danno al pc, server o rete in cui viene diffuso e i più comuni sono:

  • Trojan horse: questi malware Sono mascherati da software utile per l’utente, ma al loro interno contengono istruzioni dannose. Gli hacker possono utilizzarli per controllare dispositivi oppure rubare informazioni contenute all’interno.
  • Virus: hanno la particolarità di replicarsi all’interno di più programmi di un dispositivo. La trasmissione da un computer a un altro avviene tramite lo spostamento di file infetti ad opera degli utenti. La capacità distruttiva varia da caso a caso, alcuni si limitano a rallentare il sistema altri invece danneggiano file e applicazioni.
  • Worm: questi malware non hanno bisogno di infettare altri file per diffondersi, perché modificano il sistema operativo della macchina ospite in modo da essere eseguiti automaticamente e tentare di replicarsi sfruttando per lo più Internet. Il loro scopo è rallentare il sistema con operazioni inutili o dannose.

Come difendersi, una strategia di Cybersecurity

La Cybersecurity è l’insieme dei mezzi e delle tecnologie impegnate a difesa dei sistemi informatici.

Per le aziende le contromisure iniziano con meccanismi di controllo interno e di formazione dei dipendenti. Si, perchè la Cybersecurity si realizza a partire da comportamenti individuali corretti.

Controllare l’attendibilità di siti ed email, scegliere password complesse e attivare l’autenticazione a due fattori sono buone pratiche per prevenire il rischio.

Ma in una strategia di sicurezza informatica non possono mai mancare le tecnologie adeguate. Un buon software antivirus è indispensabile per individuare ed eliminare le eventuali minacce il prima possibile.

Altra mossa vincente è quella di disporre di un piano di backup, così da ridurre al minimo la probabilità di perdere i dati e quindi mantenere la capacità operativa.

E tu, hai già una strategia di Cybersecurity?
Contattaci oggi stesso per una soluzione su misura!

Alcuni link utili ad approfondire l’argomento:

Report Cisco 2020 sulla cybersecurity

2020 Data Breach Investingations Report, Verizon

No Comment

Sorry, the comment form is closed at this time.